loader
EUR 110.000

JAGUAR - E-TYPE SII (1967-1971) - E TYPE 4.2 SPIDER OTS-Aria condizionata-

Caratteristiche

Marca JAGUAR Tipo di auto Cabrio/Roadster Guida Sinistra
Modello E-TYPE SII (1967-1971) Condizione Usata Trazione Posteriore
Versione E TYPE 4.2 SPIDER OTS-Aria condizionata- Carburante Benzina Cambio Manuale
Anno 1970 KM 7200 Colore Beige
Marca JAGUAR KM 7200
Modello E-TYPE SII (1967-1971) Guida Sinistra
Versione E TYPE 4.2 SPIDER OTS-Aria condizionata- Carburante Benzina
Tipo di auto Cabrio/Roadster Trazione Posteriore
Condizione Usata Cambio Manuale
Anno 1970 Colore Beige
Marca JAGUAR
Modello E-TYPE SII (1967-1971)
Versione E TYPE 4.2 SPIDER OTS-Aria condizionata-
Anno 1970
Tipo di auto Cabrio/Roadster
Condizione Usata
Guida Sinistra
Trazione Posteriore
Carburante Benzina
Cambio Manuale
KM 7200
Colore Beige

Descrizione

Auto completamente restaurata di carrozzeria, meccanica e selleria negli anni 2000 rispettando la configurazione d’origine.

Percorsi solamente 7200 Km dal restauro.

Autovettura molto affascinante ed affidabile meccanicamente dotata di raro condizionatore dell’epoca.

Revisionata ed iscritta ASI, pronta all’uso.

 

La Jaguar E-Type, conosciuta anche come XKE venne prodotta tra il 1961 ed il 1975.

La E-Type fu una vettura rivoluzionaria per la progettazione, le caratteristiche di guida e l'estetica; era in anticipo sui tempi. Il suo prezzo era più basso di quello delle vetture pari classe della concorrenza e questo aiutò le vendite che, nei 14 anni nei quali rimase in produzione, arrivarono a 70.000 vetture. Nel 2004 la rivista statunitense Sports Cars International la mise al primo posto tra le Top Sport Cars degli anni ‘60. Dal 1996 una E Type OTS prima serie, è entrata a far parte della collezione permanente del New York City Museum of Modern Art, un riconoscimento concesso a sole 6 auto.

 

Nel Dicembre del 1968 venne lanciata la Series 2, oggetto di vendita in questo caso, con diverse modifiche introdotte soprattutto per rispettare le norme di sicurezza USA, il mercato di riferimento per questa vettura. Le modifiche al motore, adottate dall'intera gamma (europea e americana), erano già state mostrate nella Series 1 1/2 USA; i tre carburatori SU HD8 venne rimpiazzati da due carburatori Zenith-Stromberg per rispettare le norme antinquinamento americane.

Le altre modifiche meccaniche riguardarono lo sterzo, il piantone era collassabile e si poteva avere il servosterzo; anche l’impianto frenante venne migliorato con pinze Girling.

Furono introdotte delle modifiche estetiche:

i fari vennero ingranditi e posti in sedi cromate, gli indicatori di direzione anteriori vennero ingranditi e posti sotto nuovi paraurti anche essi ingranditi. Venne anche ingrandita la presa d'aria ovale per far posto all'evaporatore del condizionatore, per la prima volta offerto come optional. I piccoli fanalini posteriori furono sostituiti da quelli più grandi presi in prestito dalla Lotus Elan S2 e posti ora sotto il paraurti ingrandito ai lati del vano porta-targa. Lateralmente furono aggiunte anche le luci di ingombro.

All'interno i sedili ricevettero i poggiatesta e lo schienale regolabile e una combinazione di bloccasterzo e chiave di accensione venne montata sul piantone dello sterzo.

 

* Campi obbligatori

OldLuxury 24 declina ogni responsabilità in ordine ad eventuali annunci falsi, ingannevoli e/o mendaci, e si riserva comunque ogni e più opportuna iniziativa, anche risarcitoria, nei confronti dei trasgressori.